La distribuzione dei pasti

pieczywo

I pasti nell’arco dell’intera giornata devono essere cinque (colazione, spuntino, pranzo, spuntino, cena). Si consiglia di mangiare con regolarità ogni 3-4 ore.

La quota di lipidi e di glucidi dovrebbe essere introdotta durante la prima metà della giornata, quindi:

- la prima colazione dovrebbe essere molto generosa,
- tra la colazione e il pranzo dovrebbe esserci uno spuntino,
- il pranzo dovrebbe essere il pasto più completo e ricco di carboidrati,
- tra il pranzo e la cena dovrebbe esserci una merenda,
- la cena dovrebbe essere assai povera e ricca di proteine.

La prima colazione non dovrebbe mai mancare perché al mattino, dopo le ore di riposo notturno, l’organismo ha bisogno di essere rifornito del supporto energetico necessario alla ripresa dell’attività fisica e mentale. E’ assodato, per esempio, che una prima colazione completa migliora le prestazioni lavorative, in quanto fornisce energia per tutta la mattinata. Se si inizia la giornata con una ricca colazione, inoltre, si riduce l’assunzione di grassi sia nei pasti che negli spuntini. Una buona colazione, infatti, consente di non arrivare affamati al pranzo.
Lo spuntino di metà mattina potrebbe essere un succo di frutta, uno yogurt o due fette biscottate.
Il pranzo potrebbe essere rappresentato da un piatto di pasta con un sugo semplice e un contorno di verdura, una fetta di pane ed un frutto.
Come merenda del pomeriggio si potrebbe mangiare un frutto.
La cena dovrebbe essere a base di proteine, quindi carne, pesce o uova.